TABACCHERIA TOTO13
Via Legnano 33
20015 Parabiago
Milano
Italia
+39 0331 554128
Contact@Tabaccheriatoto13.com

Grappa Levi Romano Della Donna Selvatica Barolo Vol.42% Cl.70

Riferimento: 1323

  • La grappa di Barolo di Romano Levi è l'ultima nata tra le grappe della distilleria Romano Levi ma è anche la più carica di profumi e sapori.
  • Come da tradizione le etichette disegnate a mano fanno parte del repertorio della Distilleria Levi.
  • Invecchiata in botti di legno diverso.
  • Elegante confezione regalo bianca.
  • Sapientemente invecchiate in botti.
  • Profumi  intensi.
  • Ottima come fine pasto.
  • Ottima idea regalo.
59,84 € (Tax incl.)


Scheda dati

Materia prima : Vinacce
Finitura : Invecchiato in botte
Paese di produzione : Italia
Regione : Piemonte
Tabacco Consigliato : English Mixture
Gradazione alcoolica : 42%
Formato bottiglia : CL.70
Confezione : Scatola
Tipo di produzione : Prodotto a mano, discontinua

Ulteriori informazioni -

Le famose grappe di Lidia e Romano Levi.

Spesso si sbaglia, quando si parla di grappe, pensare solo a Romano.

Si dovrebbero definirle GRAPPE DI LIDIA E ROMANO LEVI, sia perché la distilleria era eredità indivisa dei fratelli, sia perché Lidia, al primo piano della casa in cui si era isolata conducendo una vita quasi monacale, selezionava e realizzava le rarissime bottiglie di grappa alle erbe.

Lidia era la sorella maggiore, una donna eccezionale, protettiva, severa e guardinga; di lei così parla Romano in una intervista:

"....per me ha giovato molto (la sua presenza) perché certamente non sarei qui a questo punto ... sì è severa anche con me e quindi mi è stata molto utile nel mio lavoro. Lavora anche lei per fare le erbe che sono opere d'arte nelle bottiglie. Per me è stata molto utile."

Ma è a Romano che si deve la grande fama conquistata dalle sue bottiglie di grappa per le etichette scritte a mano e poi arricchite con frasi poetiche o disegni ingenui, quei piccoli capolavori che oggi definiamo come "ARTE SELVATICA".

La distilleria fu costruita da Serafino Levi ed era equipaggiata, allora come oggi, con un alambicco a fuoco diretto, come apprendiamo da una delle rare interviste rilasciate dal figlio Romano nel 1991, dove lavorano pochi esperti artigiani, definiti dallo stesso Romano “ignari”… perché ignari del pericolo che corrono in quanto i distillatori a fuoco vivo possono esplodere.

Per usare un distillatore a fuoco vivo ci vuole una grande perizia ed abilità, ma questa procedura perfezionata da Romano Levi e a tutt’oggi rigorosamente rispettata, garantisce il perfetto mantenimento di tutte le componenti aromatiche, determinanti per le caratteristiche organolettiche della Grappa.

Grappa della Donna Selvatica che scavalca le colline del Barolo.

Dalle Langhe, luoghi nei quali la vite ha trovato una delle sue massime espressioni, provengono le vinacce di Barolo, Serralunga, La Morra, Grinzane Cavour; Aree di DOCG.

La Grappa che ne deriva, elegante e raffinata, trova uno straordinario ed emozionante equilibrio dopo la concia in fosse sotterranee ed un lungo periodo di maturazione in legno. Grappa invecchiata oltre 38 mesi in legno.

Invecchiamento almeno 38 mesi in botti classiche piemontesi da circa 700 litri, in legno di rovere, conservate in locale con giusta umidità ed a temperatura costante tra 14 e 19 gradi C°

La grappa di Barolo di Romano Levi è l'ultima nata tra le grappe della distilleria Romano Levi ma è anche la più carica di profumi e sapori.

La grappa di Barolo di Romano Levi non può essere paragonata a nessuna grappa di Barolo, è nella sua eleganza, nella sua forza, superiore a tutte le grappe di barolo in produzione.

Si può degustare la Grappa della Donna Selvatica che scavalca le colline del Barolo accompagnata da un sigaro Romeo & Julieta Capuletos edizione limitata 2016.